23 Febbraio 2024

DIMISSIONI DELLA MINISTRA DANIELA SANTANCHÈ. PRESENTATA LA SFIDUCIA AL SENATO @ LA PILLOLA POLITICA DI MAVA FANKÙ

Che il ministro del turismo, Daniela Santanchè, rassegni le dimissioni dopo che è stata presentata una mozione di sfiducia nei suoi confronti al Senato, appare come una mera chimera.

La ministra è accusata di essere coinvolta in affari illeciti extrapolitici: con la sua società Visibilia (navigante in pessime acque) e il suo compagno insieme alla moglie del presidente del Senato, La Russa, (già nel mirino per il presunto coinvolgimento del figlio in un caso di stupro).

@FotoWeb – La ministra del turismo Daniela Santanchè con il Presidente del Senato Ignazio La Russa

Affari illeciti e coinvolgimento della moglie di La Russa.

Dimitri Kunz, compagno di Santanchè, è indagato per aver acquistato una villa a Forte dei Marmi insieme alla moglie di La Russa, Laura De Cicco, e di averla rivenduta (ad un suo amico) ad un prezzo molto elevato, guadagnando così più di un milione di euro da una “lecita” (dicono i suoi avvocati) operazione commerciale avvenuta dopo circa un’ora dall’acquisto. Questa attività insieme ad altre legate alla società Visibilia (in odor di bancarotta e affini) sono state considerate sospette e hanno portato un avviso di garanzia alla ministra.

Difesa di Giorgia Meloni e la questione extra politica.

La presidente del consiglio, Giorgia Meloni, nonché segretaria del partito Fratelli d’Italia (di cui fa parte anche la ministra dal 2017)  ha difeso Santanchè affermando che la questione riguarda la sua attività personale di imprenditrice  e non ha nulla a che fare con la politica. Tuttavia, questa difesa da parte di Meloni può essere vista come tipica dei politici di una stessa casta che si proteggono a vicenda.

@Web – Un fotoritratto di Daniela Santanchè

Paragone con il caso del deputato Soumahoro.

È interessante notare che quando un caso simile coinvolse la moglie di un deputato del PD, i politici di destra usarono la situazione contro il deputato stesso, nonostante fosse estraneo ai fatti che riguardavano solo la moglie e la suocera. Così che Soumahoro, spinto anche dal suo stesso Partito, rassegnò le.dimissioni dalla sua carica politica.   Questo sembra dimostrare che in certi casi il motto “la giustizia è uguale per tutti” (sintesi dell’articolo 3 della Costituzione) sia da considerare attendibile come una fake news.

In conclusione.

Le possibili dimissioni della ministra Santanchè per le accuse di affari illeciti extrapolitici hanno scosso il panorama politico italiano, ma non tanto da destabilizzare il governo. Almeno non ancora. La difesa di Meloni ha oltremodo  sollevato dubbi sulla parzialità della giustizia tra politici dello stesso schieramento. Sarà interessante vedere come si svilupperanno gli eventi e se ci saranno conseguenze politiche per coloro che ne sono coinvolti.

@Foto OggiDaniela Santanchè e Dimitri Kunz.

@Foto Oggi

E nel frattempo buone vacanze sentimentali alla fotogenica Daniela in posa con il suo bel Dimitri.

Mava Fankù

Mava Fankù by Emyliù Spataro

copyright @2023TheWomenSentinel – diritti riservati – Riproduzione vietata

About Post Author

  • Registrazione Tribunale di Roma n.133/22 del 8/11/22

Direttore Stefania Catallo

Stefania Catallo, romana e fondatrice del centro antiviolenza Marie Anne Erize. Si occupa di storia orale e di diritti delle donne. Giornalista e scrittrice, ha pubblicato diversi libri, l'ultimo dei quali "Evviva, Marie Anne è viva!" (2018, Universitalia), ha ricevuto il Premio Orsello nella sezione Società.

Redazione:

EMYLIU' SPATARO

Emilio Spataro, in arte Emyliù, attore, chansonnier, fotografo, grafico. Di origine calabrese cirotana, vive a Roma. Opinionista e Web Master del Magazine.

MAVA FANKU'

Opinionista disincantata, dotata di un notevole senso dell'umorismo e di una dialettica tagliente, Mava Fankù cura attualmente due rubriche, La Pillola Politica e I Pensierini di Mava, elzeviri su temi vari che ispirano la nostra signorina agèe, da poco anche in video, oltre che in podcast, oltre che in scrittura.

ALESSIO PAPALINI

Romano, educatore, formatore e appassionato di lettura e comunicazione. Attore del Teatro Studio Jankowski di Roma

PATRIZIA MIRACCO

Psicoterapeuta e giornalista. Appassionata di arte e mamma umana di Aki, una bella cagnolina a quattro zampe di 4 anni.

VENIO SCOCCINI

Diplomato all'Istituto Alberghiero Michelangelo Buonarroti di Fiuggi (FR) - Dopo una lunga esperienza in Italia, e all'estero come chef per personaggi di rilievo, sia in casa che su yacht, nel 2013 si è trasferito a Londra, dove ha appreso nozioni di cucina multietnica continuando a lavorare come chef privato.

ROSELLA MUCCI

Ho sperimentato il palco cimentandomi in progetti di Teatro Sociale tra il 2012 e il 2015 con testi sulla Shoa, sul femminicidio, sulla guerra. Il mio percorso teatrale è poi proseguito in autonomia quando ho sentito il desiderio di portare in scena testi scritti proprio da me.Tutti i miei scritti per scelta hanno

Shares
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)