3 Marzo 2024

LA GIUSTIZIA

ASCOLTA L’ARTICOLO LETTO DA STEFANIA CATALLO

L’Arcano VIII è La Giustizia. Nella sceneggiatura dei Tarocchi, e come abbiamo già letto negli articoli precedenti, le prime cinque figure – Il Mago, La Papessa, L’Imperatrice, L’Imperatore, Il Papa – rappresentano l’uomo e la donna sotto aspetti diversi, ossia di comando, di ingegno, di fecondità, di sapienza, di potere. A partire dalla Carta VI, l’Innamorato, siamo invece entrati nel “teatro” dei Tarocchi, laddove vengono raffigurate vere e proprie scene di vita che poi, unendosi, danno vita allo storyboard del consultante.

La Giustizia rappresenta l’equilibrio. E’ quasi sempre raffigurata come una donna assisa su un trono, che tiene nella mano destra una spada e nella mano sinistra una bilancia perfettamente in equilibrio. La spada simboleggia che per arrivare alla perfezione bisogna sfrondare; inoltre, per fare giustizia a volte è necessario tagliare, recidere cose, situazioni, persone, fatti che rappresentano solo un peso o un ostacolo nella nostra vita.

Nell’antico Egitto, il dio dei morti Anubi, il dio dalla testa di sciacallo, teneva una bilancia tra le mani; in un piatto poneva il cuore del defunto, mentre nell’altro posava una piuma. Se il peso era lo stesso, quindi se si era morti senza pesi sull’anima, allora l’anima poteva passare nel regno di Osiride. Questa simbolizzazione porta però ad un interrogativo: la giustizia quindi non è cosa di questo mondo?

Inoltre, il tema della giustizia intesa come equità nella morte – pensiamo per un momento alla Livella di Totò – sarà ripresa nell’Arcano XIII, dove una Morte con la falce nella mano non esiterà a mietere ricchi e poveri, teste coronate e semplici cittadini.

E’ interessante notare quanto la raffigurazione della Giustizia dei Tarocchi, riprenda questo mito antichissimo, a riprova che le Carte hanno radici molto profonde, e che ci sono concetti che vengono simbolizzati alla stessa maniera in civiltà distanti millenni.

Qualche significato al diritto

Equilibrio, perfezione, legge, giustizia. Giudizio positivo. Equilibrio del corpo e della mente. Salute ritrovata, Situazione in equilibrio, armonia.

Qualche significato al rovescio

Squilibrio, contrattempi, giudizio sbagliato su cose e persone. La Giustizia al rovescio indica i tribunali, le cause, le liti, le noie di legge. Nel campo della salute indica un disequilibrio generale.

PER PARTECIPARE AI CORSI SULLA SIMBOLOGIA E IL SIGNIFICATO DEI TAROCCHI INVIARE UNA MAIL A: IMUMCOELI@LIBERO.IT

Copyright © 2022 TheWomenSentinel.net | Tutti i diritti riservati | Riproduzione Vietata |

  • Registrazione Tribunale di Roma n.133/22 del 8/11/22

Direttore Stefania Catallo

Stefania Catallo, romana e fondatrice del centro antiviolenza Marie Anne Erize. Si occupa di storia orale e di diritti delle donne. Giornalista e scrittrice, ha pubblicato diversi libri, l'ultimo dei quali "Evviva, Marie Anne è viva!" (2018, Universitalia), ha ricevuto il Premio Orsello nella sezione Società.

Redazione:

EMYLIU' SPATARO

Emilio Spataro, in arte Emyliù, attore, chansonnier, fotografo, grafico. Di origine calabrese cirotana, vive a Roma. Opinionista e Web Master del Magazine.

MAVA FANKU'

Opinionista disincantata, dotata di un notevole senso dell'umorismo e di una dialettica tagliente, Mava Fankù cura attualmente due rubriche, La Pillola Politica e I Pensierini di Mava, elzeviri su temi vari che ispirano la nostra signorina agèe, da poco anche in video, oltre che in podcast, oltre che in scrittura.

ALESSIO PAPALINI

Romano, educatore, formatore e appassionato di lettura e comunicazione. Attore del Teatro Studio Jankowski di Roma

PATRIZIA MIRACCO

Psicoterapeuta e giornalista. Appassionata di arte e mamma umana di Aki, una bella cagnolina a quattro zampe di 4 anni.

VENIO SCOCCINI

Diplomato all'Istituto Alberghiero Michelangelo Buonarroti di Fiuggi (FR) - Dopo una lunga esperienza in Italia, e all'estero come chef per personaggi di rilievo, sia in casa che su yacht, nel 2013 si è trasferito a Londra, dove ha appreso nozioni di cucina multietnica continuando a lavorare come chef privato.

ROSELLA MUCCI

Ho sperimentato il palco cimentandomi in progetti di Teatro Sociale tra il 2012 e il 2015 con testi sulla Shoa, sul femminicidio, sulla guerra. Il mio percorso teatrale è poi proseguito in autonomia quando ho sentito il desiderio di portare in scena testi scritti proprio da me.Tutti i miei scritti per scelta hanno

Shares
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)