4 Marzo 2024

videoteatro

IL VIDEOSABATO TEATRALE. COCTEAU INSPO CON “INTIMA VOX” di e con EMYLIÙ SPATARO

Per questo Videosabato teatrale presentiamo ai nostri lettori un esperimento di videoteatro in casa, ossia l’adattamento di Emyliù Spataro de “La voce umana” di Jean Cocteau.

Versione integrale completa (45′)

L’artista mette in scena nella propria casa la celebre pièce di Cocteau, interpretata negli anni ’60 da Anna Magnani. L’ispirazione arriva proprio dal VHS del cortometraggio “L’amore” di Roberto Rossellini con Anna Magnani, custodita gelosamente dal performer, con l’intenzione di realizzarne un video teatrale.

Adattando l’atto unico di Cocteau nel quotidiano contemporaneo, l’antico telefono con filo diventa un tecnologico cellulare; il racconto di un incontro nell’atelier della modista cambia locazione in una cibernetica conversazione in chat; il cane “Micia” assume le sembianze del gatto “Bijoux”; mentre la sofferente protagonista del dramma si tramuta in una postmoderna donna transgender che attende l’ultima telefonata dall’amato, prima del doloroso distacco.

Tutto questo nel rispetto della drammaturgia del testo, dando umana voce, anima e corpo alla claustrofobica sofferenza del disamore.

TRAILER

Copyright @2023 The Ŵomen’ Sentinel – Diritti Riservati – Riproduzione Vietata

LUNEDI’ VIDEOTEATRALE. “YOU ARE ALL HONOURABLE MEN”, ISPIRATO AL GIULIO CESARE DI SHAKESPEARE

Prodotto da Tatiana Rivero Sanz, con la regia di Claudio Jankowski; interpretato da Alessio Papalini e Cristina Calvitti e ispirato al Giulio Cesare shakespiriano, proponiamo ai lettori un’esperienza videoteatrale intensa e onirica di un grande testo classico. La fotografia è di Wal Sacco.


Copyright@2023thewomensentinel – diritti riservati – riproduzione vietata

IL VIDEOSABATO TEATRALE – TRADIMENTI DI HAROLD PINTER, REGIA DI FRANCESCA ROMANA CERRI

“Amo il tradimento ma odio il traditore”, Giulio Cesare. In questa frase l’essenza del dramma di Pinter, in scena al Teatro Pegaso di Ostia dal 14 al 16 aprile, diretto e interpretato da Francesca Romana Cerri, con Tommaso Barbato e Rodolfo Maria Bonucci.

La distruzione del mondo borghese e della sua facciata perbenista: questa la trama di “Tradimenti”, una delle opere più conosciute e rappresentate del drammaturgo inglese Harold Pinter, premio Nobel per la letteratura nel 2005.

Attraverso una messa in scena in ordine cronologico inverso, dal 1977 al 1968 così come ideata da Pinter, il dramma narra le vicende di Emma e Robert, coppia apparentemente normale e perfetta, impegnata in viaggi, party ed eventi pubblici necessari alla carriera di lui, editore di libri. Nel mènage si inserisce Jerry, autore pubblicato da Robert, che diventa amante di Emma per molti anni. Potrebbe sembrare una vicenda banalmente normale nel suo squallore, ma nella drammaturgia di Pinter nulla è come sembra, e durante la pièce si assisterà allo sgretolarsi della facciata di normalità ostentata dai personaggi i quali, obtorto collo, debbono mostrarsi coppia felice e affiatata per poter rimanere a far parte della buona società.

La messa in scena della regista Francesca Romana Cerri, regista e attrice teatrale di lunga carriera, pone l’accento sulla psicologia dei personaggi; la scenografia semplice, sull’impronta di quella pensata da Pinter, non presenta artifici che possano distrarre lo spettatore dallo svolgimento del dramma che, alla fine, inghiottirà i tre protagonisti, disposti a sacrificare se stessi e i propri desideri in nome del perbenismo piccolo borghese che li vuole perfetti, realizzati, artificiali, intrappolati in esistenze conformi a quello che ci si aspetta da loro, gabbie dorate dalle quali essi non vogliono uscire. Notevoli anche le interpretazioni di Tommaso Barbato e Rodolfo Maria Bonucci, capaci di interpretare intensamente i personaggi dell’amante e del marito di Emma, sia psicologicamente che attraverso piccoli gesti che invece rappresentano il sottotesto dell’opera pinteriana.

IL TRAILER DI “TRADIMENTI”, REGIA DI FRANCESCA ROMANA CERRI

Copyright@2023TheWomenSentinel – Diritti Riservati – Riproduzione Vietata

IL VIDEOSABATO TEATRALE. ROMA 7 APRILE 1944. DIECI MADRI DI FAMIGLIA AMMAZZATE DAI NAZISTI PER UN SACCO DI FARINA interpretato da ROSELLA MUCCI

Clorinda Falsetti, Italia Ferracci, Esperia Pellegrini, Elvira Ferrante, Eulalia Fiorentino, Elettra Maria Giardini, Concetta Piazza, Assunta Maria Izzi, Arialda Pistolesi, Silvia Loggreolo: questi i nomi delle 10 donne trucidate dai nazifascisti sul Ponte di Ferro, a Roma.

Le disposero contro la ringhiera del ponte, il viso rivolto al fiume sotto di loro. Si era fatto silenzio, si udivano solo gli ordigni secchi del caporale che preparava l’eccidio. Qualcuna pregava, ma non osavano voltarsi a guardare gli aguzzini, che le tennero in attesa fino a quando non riuscirono ad allontanare le altre e a far chiudere le finestre di una casetta costruita al limite del ponte. Alcuni tedeschi si posero dietro le donne, poi le abbatterono con mossa repentina come si ammazzano le bestie al mattatoio.” Così De Simone, nel suo libro “Donne senza nome”, descrive quel giorno. 

LA MADRE DI FAMIGLIA, INTERPRETATA DA ROSELLA MUCCI

Copyright@2023thewomensentinel – diritti riservati – riproduzione vietata

  • Registrazione Tribunale di Roma n.133/22 del 8/11/22

Direttore Stefania Catallo

Stefania Catallo, romana e fondatrice del centro antiviolenza Marie Anne Erize. Si occupa di storia orale e di diritti delle donne. Giornalista e scrittrice, ha pubblicato diversi libri, l'ultimo dei quali "Evviva, Marie Anne è viva!" (2018, Universitalia), ha ricevuto il Premio Orsello nella sezione Società.

Redazione:

EMYLIU' SPATARO

Emilio Spataro, in arte Emyliù, attore, chansonnier, fotografo, grafico. Di origine calabrese cirotana, vive a Roma. Opinionista e Web Master del Magazine.

MAVA FANKU'

Opinionista disincantata, dotata di un notevole senso dell'umorismo e di una dialettica tagliente, Mava Fankù cura attualmente due rubriche, La Pillola Politica e I Pensierini di Mava, elzeviri su temi vari che ispirano la nostra signorina agèe, da poco anche in video, oltre che in podcast, oltre che in scrittura.

ALESSIO PAPALINI

Romano, educatore, formatore e appassionato di lettura e comunicazione. Attore del Teatro Studio Jankowski di Roma

PATRIZIA MIRACCO

Psicoterapeuta e giornalista. Appassionata di arte e mamma umana di Aki, una bella cagnolina a quattro zampe di 4 anni.

VENIO SCOCCINI

Diplomato all'Istituto Alberghiero Michelangelo Buonarroti di Fiuggi (FR) - Dopo una lunga esperienza in Italia, e all'estero come chef per personaggi di rilievo, sia in casa che su yacht, nel 2013 si è trasferito a Londra, dove ha appreso nozioni di cucina multietnica continuando a lavorare come chef privato.

ROSELLA MUCCI

Ho sperimentato il palco cimentandomi in progetti di Teatro Sociale tra il 2012 e il 2015 con testi sulla Shoa, sul femminicidio, sulla guerra. Il mio percorso teatrale è poi proseguito in autonomia quando ho sentito il desiderio di portare in scena testi scritti proprio da me.Tutti i miei scritti per scelta hanno

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)