efe bal

PASSERA’ LA RONDA ANTI ZAN-ZAN @ La Pillola Politica di MAVA FANKU’

Mava (Emyliù) Fankù canta con Milly “Passa la Ronda”

🌜Indorando la pillola di urticante ironia, questa volta parlerò delle caratteristiche che devono avere quegli LGBTXYZ che agognano l’accettazione da parte del regime (per ora occulto) dell’ex ammiccante venditrice di meloni … Gay e Trans destri, ad esempio, se vogliono andare in TV nelle trasmissioni preposte devono attaccare Gay e Trans liberi e politicizzati a sinistra, e il gay destro deve essere come minimo omofobo e contro le adozioni omogenitoriali, molto più di una destra Platinette, autodefinendosi possibilmente froxio con orgoglio anti-zAN-zAN.

Così come la trans di regime per palesarsi nei palinsesti destri & sinistri, deve continuare ad indossare la divisa di una dichiarata prostituta greve, magari di origine esotica (ogni allusione non è puramente casuale) che insulta le altre trans dignitose reclamanti i diritti, definendole “balene” per zittirle, con la stessa frequenza di una raffica di capre sgarbiane, anche se hanno un solo etto di troppo. Così come già avviene da quel conduttore che ricorda la marca di rasoi usa e getta Gillette (mi propongo come sponsor 😉 😎.

Insomma, il “si fa ma non si dice” del ventennio, si trasforma in “si può fare solo se lo dici in modo schifoso”… Come se al Grande Fardello, ad esempio, mandi una trans con delle lunghissime unghie scarlatte e attorcigliate come una pianta di peperoncini sul davanzale, cosa che procura repulsione (non solo) nella gente comune, allontanando così la persona “non conforme” in modo evidente da ogni pericolosa omologazione con la norma, per controllarla, tollerandola con disgusto.

Il gay poi, più sarà “malgioglio/lizzato”, cioè stucchevolmente effemminato come un’antica macchietta, in modo da rassicurare le ansiose mamme di regime con annessi bimbiminkia destri, e meglio sarà controllato, come un sottoprodotto della più vintage sotto kultura frociuese… Come a dire: “ecco amorino, quando andrai a scuola – o meglio a squola – e troverai un insegnante o un compagno o un bidello così, potrai ridergli in faccia e fargli una pernacchia, e lanciargli il biberon/cellulare con il saluto romano, anche se la checca sarà anziana, ti autorizza la mamma… Però mi raccomando tesorino, l’iPhone da duemila dollari che ti ha regalato papy, proteggilo nella custodia di acciaio tempestata di strass che ti ha regalato mamy…

No amorino, non sarai accusato di bullismo fascistoide, basterà indossare la mascherina nazionalista che la tua mamy ha nell’armadietto dell’alchimista… no amore, non quello che trasforma la cacca in oro… il contrario” :*

Mava Fankù

P.S. Stavolta con nome e cognome stretti stretti nell’estasi d’ammor!

FOTO dal Film FASCISTI SU MARTE di CORRADO GUZZANTI con da destra: ANDREA PURGATORI, BOH, CORRADO GUZZANTI, MARCO MAZZOCCA, PASQUALE PETROLO (LILLO)

Copyright © 2022 TheWomenSentinel.net | Tutti i diritti riservati | Riproduzione Vietata |

  • Registrazione Tribunale di Roma n.133/22 del 8/11/22
  • Direttore Stefania Catallo

Stefania Catallo, romana e fondatrice del centro antiviolenza Marie Anne Erize. Si occupa di storia orale e di diritti delle donne. Giornalista e scrittrice, ha pubblicato diversi libri, l'ultimo dei quali "Evviva, Marie Anne è viva!" (2018, Universitalia), ha ricevuto il Premio Orsello nella sezione Società.

Redazione:

Emyliù Spataro

Emilio Spataro, in arte Emyliù, attore, chansonnier, fotografo, grafico. Di origine calabrese cirotana, vive a Roma. Webmaster del Magazine.

Saverio Giangregorio

Attivista ANPI e Amnesty International, femminista, si occupa anche di Jus Soli e della causa degli italiani senza cittadinanza. Segue dal primo giorno la vicenda di Giulio Regeni, di cui riporta l'amaro conteggio ogni giorno sui suoi profili social. Attivista ANPI per il senso di profondo rispetto verso coloro che ci hanno liberato da nazisti e fascisti. "Siamo una democrazia e indietro non dobbiamo tornare".

Mava Fankù

Opinionista disincantata, dotata di un notevole senso dell'umorismo e di una dialettica tagliente, Mava Fankù risponderà ai lettori del nostro magazine nella sua rubrica settimanale "La posta del cuore".  Niente sfuggirà al suo giudizio, tagliente ma mai cattivo, e a chi scriverà elargirà i suoi consigli per cuori feriti, timidi, birichini , tachicardici e brachicardici.

Lorenzo Raonel Simon Sanchez

Esperto in comunicazione, divulgatore e attivista per i diritti umani della comunità LGBTQ+

Alessio Papalini

Romano, educatore, formatore e appassionato di lettura e comunicazione

PATRIZIA MIRACCO

Psicoterapeuta e giornalista. Appassionata di arte e mamma umana di Aki, una bella cagnolina a quattro zampe di 4 anni.

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

error: Content is protected !!