centro antiviolenza anne marie erize

Benvenuto THE WOMEN’ SENTINEL

di Stefania Catallo

Le incertezze politiche di queste ultime settimane; la guerra in Ucraina; il long Covid che ha acuito la diffidenza e la rabbia: è in questo complesso scenario che nasce “The women’ sentinel”, il nuovo blog che ha come progetto di occuparsi dell’attualità, con particolare riferimento ai diritti umani, delle donne e delle minoranze. TWS, acronimo del nome del blog, vede la luce come strumento di informazione libero, indipendente, aperto a tutti: caratteristiche assolutamente non scontate.

Come giornalista, ho sempre cercato di raccontare i fatti con obiettività, ed è questo che voglio continuare a fare, anche se spesso, spessissimo, è difficile.

Diceva Gerge Orwell: “In tempi di menzogna universale, dire la verità è un atto rivoluzionario”. Mi chiedo però se siamo davvero pronti ad accettare la verità o se, forse, non preferiamo vivere in una felice inconsapevolezza, nella quale ciò che accade all’esterno non ci tocca se non leggerissimamente. Dopotutto, il rumore dei colpi di cannone sparati in Ucraina o in Medio Oriente non si sentono da noi; la donna uccisa dal marito non abitava nel nostro palazzo; la coppia gay pestata per strada non l’avevamo mai vista, quindi a casa nostra va tutto bene. E invece no.

Adesso, qualcosa su di me.

Mi chiamo Stefania Catallo, sono nata a Roma e sono giornalista. Prima di tutto sono una persona curiosa e mi piace andare a fondo nelle cose. Nel 2011 ho fondato assieme a due socie il centro antiviolenza “Marie Anne Erize”, che è stato per sette anni a Tor Bella Monaca, spostandosi poi alla Romanina e trasformandosi in sportello di ascolto presso UPTER a Roma. Questa lunga esperienza nel femminile è la base sulla quale è nato il blog. Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma: queste le parole del chimico settecentesco Lavoisier, che non posso che condividere.

Vi auguro buon viaggio insieme a me in questa nuova avventura giornalistica.

  • Direttore
Stefania Catallo

Stefania Catallo, romana e fondatrice del centro antiviolenza Marie Anne Erize. Si occupa di storia orale e di diritti delle donne. Giornalista e scrittrice, ha pubblicato diversi libri, l'ultimo dei quali "Evviva, Marie Anne è viva!" (2018, Universitalia), ha ricevuto il Premio Orsello nella sezione Società.

Redazione:

Emyliù Spataro

Emilio Spataro, in arte Emyliù, attore, chansonnier, fotografo, grafico. Di origine calabrese cirotana, vive a Roma. Webmaster del Magazine.

Saverio Giangregorio

Attivista ANPI e Amnesty International, femminista, si occupa anche di Jus Soli e della causa degli italiani senza cittadinanza. Segue dal primo giorno la vicenda di Giulio Regeni, di cui riporta l'amaro conteggio ogni giorno sui suoi profili social. Attivista ANPI per il senso di profondo rispetto verso coloro che ci hanno liberato da nazisti e fascisti. "Siamo una democrazia e indietro non dobbiamo tornare".

Mava Fankù

Opinionista disincantata, dotata di un notevole senso dell'umorismo e di una dialettica tagliente, Mava Fankù risponderà ai lettori del nostro magazine nella sua rubrica settimanale "La posta del cuore".  Niente sfuggirà al suo giudizio, tagliente ma mai cattivo, e a chi scriverà elargirà i suoi consigli per cuori feriti, timidi, birichini , tachicardici e brachicardici.

Lorenzo Raonel Simon Sanchez

Esperto in comunicazione, divulgatore e attivista per i diritti umani della comunità LGBTQ+

Alessio Papalini

Romano, educatore, formatore e appassionato di lettura e comunicazione

PATRIZIA MIRACCO

Psicoterapeuta e giornalista. Appassionata di arte e mamma umana di Aki, una bella cagnolina a quattro zampe di 4 anni.

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

error: Content is protected !!