7 Dicembre 2023

PIOVE PROPAGANDA DI REGINE DALL’EMILIA AL CANADA @ La pillola politica di Mava Fankù

Per non dire regime. Tanto è la stessa cosa. Sono solo mie impressioni, più che opinioni stavolta, ma questo alluvione distruttivo che ha messo in ginocchio un’intera regione, non può tollerare alcun tipo di propaganda.

Stride vedere una Regina con gli stivali e il sorriso imbarazzato (perlomeno), guadare una pozzanghera e onorare due baldi giovani volontari, uno dei quali a torso nudo, fiero della sua ariana bellezza.

Senza nulla togliere a sua Maestà, ma sarebbe più credibile il discorso di una ipotetica Web Queen che parli ai suoi sudditi followers, abbigliata come un’iconica monarca. La pantomima di regime è così smaccata da risultare imbarazzante persino per una international performer.

Infatti se la rideva sotto i baffi la Regina con gli stivali, mentre in altra situazione la sua antagonista – l’armocromatica ragazzona d’opposizione – ha avuto il buon gusto e il buon senso di astenersi dal fare la sua propaganda di partito su questa tragica calamità naturale.

E così si replica pure per il 49° vertice del G7 a Hiroshima in Giappone, con il prestante presidente canadese, mentre lo guarda ieratica come tra le casette in Canada, restando sorpresa quando le esprime la sua ben motivata preoccupazione per i diritti fondamentali della comunità lgbtQ+ italiana.

Ah si? Delusa si vendica, accusandolo di svendere uteri in affitto per bambini pret a porter, ma solo perchè la nostra Regina (e la sua corte) ritengono immorale e illegale la gravidanza surrogata (o meglio, ”gestazione per altri solidale”) che in altri Paesi come il Canada non lo è.

Imperdibile lo sguardo imbarazzato della regnante nell’interazione con il bel giovane presidente.

Della serie, anche le Regine accoppiate con prole e comun senso del pudore hanno un cuore.

Con satirica reverenza

Mava Fankù

Copyright@2023TheWhomenSentinel – Tutti i diritti riservati – Riproduzione vietata

About Post Author

  • Registrazione Tribunale di Roma n.133/22 del 8/11/22

Direttore Stefania Catallo

Stefania Catallo, romana e fondatrice del centro antiviolenza Marie Anne Erize. Si occupa di storia orale e di diritti delle donne. Giornalista e scrittrice, ha pubblicato diversi libri, l'ultimo dei quali "Evviva, Marie Anne è viva!" (2018, Universitalia), ha ricevuto il Premio Orsello nella sezione Società.

Redazione:

EMYLIU' SPATARO

Emilio Spataro, in arte Emyliù, attore, chansonnier, fotografo, grafico. Di origine calabrese cirotana, vive a Roma. Opinionista e Web Master del Magazine.

MAVA FANKU'

Opinionista disincantata, dotata di un notevole senso dell'umorismo e di una dialettica tagliente, Mava Fankù cura attualmente due rubriche, La Pillola Politica e I Pensierini di Mava, elzeviri su temi vari che ispirano la nostra signorina agèe, da poco anche in video, oltre che in podcast, oltre che in scrittura.

ALESSIO PAPALINI

Romano, educatore, formatore e appassionato di lettura e comunicazione. Attore del Teatro Studio Jankowski di Roma

PATRIZIA MIRACCO

Psicoterapeuta e giornalista. Appassionata di arte e mamma umana di Aki, una bella cagnolina a quattro zampe di 4 anni.

VENIO SCOCCINI

Diplomato all'Istituto Alberghiero Michelangelo Buonarroti di Fiuggi (FR) - Dopo una lunga esperienza in Italia, e all'estero come chef per personaggi di rilievo, sia in casa che su yacht, nel 2013 si è trasferito a Londra, dove ha appreso nozioni di cucina multietnica continuando a lavorare come chef privato.

ROSELLA MUCCI

Ho sperimentato il palco cimentandomi in progetti di Teatro Sociale tra il 2012 e il 2015 con testi sulla Shoa, sul femminicidio, sulla guerra. Il mio percorso teatrale è poi proseguito in autonomia quando ho sentito il desiderio di portare in scena testi scritti proprio da me.Tutti i miei scritti per scelta hanno

Shares
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)