LA MARCIA SU ROMA PER I DIRITTI, LA LIBERTÀ E L’AUTODETERMINAZIONE CONTRO LA PROPAGANDA GENDER E LE FAMIGLIE ARCOBALENO

E’ terminato da poco il presidio ” Diritti, libertà, autodeterminazione. In piazza per resistere”, che si è svolto a Roma questo pomeriggio e del quale pubblichiamo il comunicato, foto e video.

DIRITTI, LIBERTÀ, AUTODETERMINAZIONE –
IN PIAZZA PER RESISTERE

Per una nuova resistenza contro la menzogna della “propaganda gender”, contro le nostalgie di regime a 100 anni dalla marcia su Roma, contro chi diffonde odio, violenza.

Paola Coneli presidente A.ge.do Roma

Il nuovo governo si è appena insediato, presentandosi con ministri e ministre di cui ben conosciamo dichiarazioni e biografie. Le associazioni cosiddette “Pro Vita” stanno organizzando in Campidoglio, per questo venerdì, un convegno che propone la solita menzogna della “propaganda gender”, si oppone a qualsiasi forma di educazione alla sessualità e alle differenze nelle scuole e, con la scusa di “proteggere i bambini”, diffonde di fatto odio verso le persone LGBTQIA+, in particolare transgender e non binarie, imponendo percorsi di patologizzazione e psichiatrizzazione forzati nonostante la decisione dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità di depatologizzare l’ incongruenza di genere (ICD11).

Non una di Meno e Coordinamento delle assemblee dei consultori

Ancora più grave, il fatto che tra le associazioni partecipanti vi siano realtà che promuovono apertamente le cosiddette “terapie riparative” (trattamenti di conversione), pratiche antiscientifiche che vorrebbero modificare l’orientamento sessuale o l’identità di genere di una persona e sono state definite dalle Nazioni Unite vere e proprie torture psicofisiche, causa di sofferenze e suicidi.

Queste associazioni si vantano anche di conoscere personalmente i nuovi ministri e ministre e di poterli influenzare sulle prossime scelte politiche.

La nuova ministra per Famiglia, Natalità e Pari Opportunità Roccella ha dichiarato che “le unioni civili sono la fine dell’umano” (ha promosso anche un referendum per abolirle nel 2016) e che “l’aborto non è un diritto”. Secondo il nuovo ministro della Giustizia Nordio “la pedofilia (cioè un reato) è un orientamento sessuale”. Secondo il ministro degli Esteri Tajani la “famiglia senza figli non esiste”. Potremmo continuare a lungo.

La vera minaccia per bambini e bambine è chi ostacola il loro diritto ad avere riconosciuti per legge entrambi i genitori, come avviene per le famiglie omogenitoriali, chi non riconosce pari dignità a tutte le famiglie senza distinzioni (secondo l’ISTAT, il 33,2% delle famiglie è composta attualmente da persone single, più delle coppie con figli che sono il 31,2%).

La vera minaccia per bambini e bambine è chi sceglie di non tutelare le giovani generazioni da odio, violenza e pregiudizio, già in aumento nelle ultime quattro settimane, chi ostacola la parità tra i generi, la salute riproduttiva e i percorsi di affermazione del genere, chi impedisce l’educazione sessuale e all’affettività nelle scuole e nelle università, chi sceglie in pratica di esporre ragazzi e ragazze ai rischi di abusi, bullismi, violenza di genere e infezioni a trasmissione sessuale.

Chi si appresta oggi a governare, non a caso, ha affossato proprio un anno fa la legge contro l’omolesbobitransfobia, la misoginia e l’abilismo, esultando con un vergognoso applauso da stadio che è passato in tutto il mondo come sostegno istituzionale all’odio e alla discriminazione.

Mentre viene lanciato questo appello, infine, la repressione del dissenso sta già intraprendendo la strada della forza, come è accaduto in Sapienza questa mattina.

Non si può più discutere di autodeterminazione, libertà di essere, di amare e di creare una famiglia per ogni persona, di libertà delle donne di decidere sul proprio corpo, di libertà dall’odio e dalla violenza che colpiscono in base all’identità di genere, l’orientamento sessuale e la disabilità.

Non lo permetteremo!

PROMUOVONO

Agedo Roma
Agapanto
Circolo Mario Mieli
Dì Gay Project
Famiglie Arcobaleno
Rete Genitori Rainbow
Gaynet Roma
Gender X
Libellula
CGIL Nuovi Diritti
Le Tre Ghinee
Prisma – Collettivo LGBTQIA+ Sapienza
Melitea
Collettivo Ugualmente Frosinone
I Sentinelli di Roma
Cattive Ragazze
NUDI – Psicologi per il benessere delle persone LGBTIQ+
Link Sapienza
Taboo – Collettivo transfemminista Sapienza
Stati Genderali LGBTQIA+ & Disability
Rivolta Pride – Bologna
Collettivo Marielle Roma Tre
Nonna Roma
Ass. Psy Onlus APS
Arci Roma
Sparwasser
Rete Pressing No-Bavaglio

Copyright © 2022 TheWomenSentinel.net | Tutti i diritti riservati | Riproduzione Vietata |

About Post Author

Lascia un commento

  • Registrazione Tribunale di Roma n.133/22 del 8/11/22
  • Direttore Stefania Catallo

Stefania Catallo, romana e fondatrice del centro antiviolenza Marie Anne Erize. Si occupa di storia orale e di diritti delle donne. Giornalista e scrittrice, ha pubblicato diversi libri, l'ultimo dei quali "Evviva, Marie Anne è viva!" (2018, Universitalia), ha ricevuto il Premio Orsello nella sezione Società.

Redazione:

Emyliù Spataro

Emilio Spataro, in arte Emyliù, attore, chansonnier, fotografo, grafico. Di origine calabrese cirotana, vive a Roma. Webmaster del Magazine.

Saverio Giangregorio

Attivista ANPI e Amnesty International, femminista, si occupa anche di Jus Soli e della causa degli italiani senza cittadinanza. Segue dal primo giorno la vicenda di Giulio Regeni, di cui riporta l'amaro conteggio ogni giorno sui suoi profili social. Attivista ANPI per il senso di profondo rispetto verso coloro che ci hanno liberato da nazisti e fascisti. "Siamo una democrazia e indietro non dobbiamo tornare".

Mava Fankù

Opinionista disincantata, dotata di un notevole senso dell'umorismo e di una dialettica tagliente, Mava Fankù risponderà ai lettori del nostro magazine nella sua rubrica settimanale "La posta del cuore".  Niente sfuggirà al suo giudizio, tagliente ma mai cattivo, e a chi scriverà elargirà i suoi consigli per cuori feriti, timidi, birichini , tachicardici e brachicardici.

Lorenzo Raonel Simon Sanchez

Esperto in comunicazione, divulgatore e attivista per i diritti umani della comunità LGBTQ+

Alessio Papalini

Romano, educatore, formatore e appassionato di lettura e comunicazione

PATRIZIA MIRACCO

Psicoterapeuta e giornalista. Appassionata di arte e mamma umana di Aki, una bella cagnolina a quattro zampe di 4 anni.

Shares
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

error: Content is protected !!