O SULDAT ‘NNAMMURAT. LA DICHIARAZIONE D’AMORE DI KAINERUGABA A MELONI

ASCOLTA DALLA VOCE DI MAVA FANKU’

Avere un corteggiatore fa sempre piacere, salvo gli stalker ovviamente; e ricevere attenzioni da uno spasimante poi…quale donna non sarebbe contenta di ricevere un regalo, che so, un bel mazzo di rose rosse? Ma addirittura offrire cento mucche Nkore, come ha fatto il generale ugandese Muhoozi Kainerugaba ammaliato da Giorgia Meloni, fa sbarrare gli occhi per lo stupore. Cento mucche?! Si, cari lettori, avete letto bene. Bovini della miglior razza africana, mica roba di seconda scelta.

Che poi, per colpire la leader di FdI, il generale (che detto tra di noi, non è per niente male), aveva in mente di far sfilare la mandria lungo via del Corso. Così, tra il traffico già congestionato, dove il “cornuto!” è un epiteto gentilmente offerto agli automobilisti troppo lenti o ignoranti del codice della strada, sarebbe stato difficile distinguere tra il bovino africano e l’indisciplinato portatore di corna umano. E poi, diciamocelo: le sfilate a Roma o si fanno a piazza di Spagna, o niente. Quindi, bisognerebbe avvisare Kainerugaba e dirgli di cambiare location.

La risposta di Meloni è stata tombale: “Lo trovo fuori luogo. Fatemi lavorare”, che immagino sarà stata accompagnata da una delle sue occhiatacce migliori.

Sono certa che il generale, se davvero innamorato della Giorgia nazionale, non demorderà. Magari cambierà tattica e omaggio. L’Uganda è rinomata per i gorilla di montagna, che potrebbero essere dei validi alleati in Parlamento, dove spesso si fa a gara a chi strilla di più.

Copyright © 2022 TheWomenSentinel.net | Tutti i diritti riservati | Riproduzione Vietata |

About Post Author

  • Registrazione Tribunale di Roma n.133/22 del 8/11/22
  • Direttore Stefania Catallo

Stefania Catallo, romana e fondatrice del centro antiviolenza Marie Anne Erize. Si occupa di storia orale e di diritti delle donne. Giornalista e scrittrice, ha pubblicato diversi libri, l'ultimo dei quali "Evviva, Marie Anne è viva!" (2018, Universitalia), ha ricevuto il Premio Orsello nella sezione Società.

Redazione:

Emyliù Spataro

Emilio Spataro, in arte Emyliù, attore, chansonnier, fotografo, grafico. Di origine calabrese cirotana, vive a Roma. Webmaster del Magazine.

Saverio Giangregorio

Attivista ANPI e Amnesty International, femminista, si occupa anche di Jus Soli e della causa degli italiani senza cittadinanza. Segue dal primo giorno la vicenda di Giulio Regeni, di cui riporta l'amaro conteggio ogni giorno sui suoi profili social. Attivista ANPI per il senso di profondo rispetto verso coloro che ci hanno liberato da nazisti e fascisti. "Siamo una democrazia e indietro non dobbiamo tornare".

Mava Fankù

Opinionista disincantata, dotata di un notevole senso dell'umorismo e di una dialettica tagliente, Mava Fankù risponderà ai lettori del nostro magazine nella sua rubrica settimanale "La posta del cuore".  Niente sfuggirà al suo giudizio, tagliente ma mai cattivo, e a chi scriverà elargirà i suoi consigli per cuori feriti, timidi, birichini , tachicardici e brachicardici.

Lorenzo Raonel Simon Sanchez

Esperto in comunicazione, divulgatore e attivista per i diritti umani della comunità LGBTQ+

Alessio Papalini

Romano, educatore, formatore e appassionato di lettura e comunicazione

PATRIZIA MIRACCO

Psicoterapeuta e giornalista. Appassionata di arte e mamma umana di Aki, una bella cagnolina a quattro zampe di 4 anni.

Shares
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

error: Content is protected !!