L'IMPERATORE

L’IMPERATORE – I TAROCCHI

L’Imperatore è l’Arcano Maggiore numero quattro. Quattro come i punti cardinali, le fasi lunari, le stagioni, i lati del quadrato a cui veniva paragonata la Terra. Quattro sono anche le Virtù Cardinali: pazienza, forza, prudenza e giustizia, che ritroveremo anch’esse raffigurate nelle Carte. Ed é proprio su un cubo o su un trono a quattro gambe, che l’Imperatore è assiso, a significare la concretezza tipica della terra, intesa anche come elemento. 

Il Mago era l’elemento Aria; la Papessa, il Fuoco; l’Imperatrice, l’Acqua e l’Imperatore è la Terra.

Nella raffigurazione dei Tarocchi di Marsiglia, l’Imperatore è ritratto di profilo, e se messo in fila con gli Arcani che lo precedono, sembra stia guardando l’Imperatrice. Si è infatti formata la prima coppia dei Tarocchi: i due elementi, maschile e femminile, si sono incontrati.

L’Imperatore, assieme alle Carte fino al numero V, rappresenta una figura umana e un ruolo facilmente decifrabile. E’ più di un re, perché governa un impero, dunque il suo potere è maggiore e più diffuso sulla terra. I suoi abiti sontuosi ne dimostrano la ricchezza; la cintura a doppio giro riprende quella del Mago; dalla catena appesa al collo pende un medaglione col simbolo della croce, che fa da trait d’union con il Papa, l’Arcano successivo. Porta i simboli del potere temporale, così come l’Imperatrice, anche se qui sono più grandi (non dimentichiamo che l’origine dei Tarocchi è antichissima, e il potere veniva esercitato per lo più da uomini): lo scettro, la corona e il globo. Lo scudo è poggiato a terra, ma a portata di mano. Dal restauro dei Tarocchi di Marsiglia fatto da Jodorowsky e Camoin, si è visto che l’aquila raffigurata sullo scudo dell’Imperatore sta deponendo un uovo: è un simbolo di fecondità, dell’uovo cosmico, ossia la rappresentazione della pietra filosofale in grado di trasmutare la materia, per farla tornare alla purezza originale. Si pensi che la filosofia, le arti e le scienze erano studiate solo da pochi eletti, in grado di avere i mezzi materiali per farlo, quindi anche da re e imperatori.

La posizione delle gambe dell’Imperatore è molto particolare: infatti, se si copre la figura lasciando solo le gambe incrociate, vedremo un quattro, che ritroveremo anche nell’Appeso, più avanti. Questo dimostra quanto le Carte seguano l’una all’altra, ripetendo in maniera diversa concetti apparentemente difficili.

Alcuni significati al diritto

Concretezza, avere i piedi per terra; decisionalità e determinaizione. Uomo di potere, giovane, fino ai quarant’anni circa. Realizzazione di un progetto. Successo, generosità, benessere. Rigore e senso pratico. Quello che si ottiene arriva attraverso il lavoro e lo studio.

Alcuni significati al rovescio

Dittatorialità oppure mancanza di decisione. Arroganza, presunzione, ignavia, ingordigia. Mancata realizzazione di un progetto, compromessi di cattiva natura. Uomo inaffidabile.

Copyright © 2022 TheWomenSentinel.net | Tutti i diritti riservati | Riproduzione Vietata |

About Post Author

  • Registrazione Tribunale di Roma n.133/22 del 8/11/22
  • Direttore Stefania Catallo

Stefania Catallo, romana e fondatrice del centro antiviolenza Marie Anne Erize. Si occupa di storia orale e di diritti delle donne. Giornalista e scrittrice, ha pubblicato diversi libri, l'ultimo dei quali "Evviva, Marie Anne è viva!" (2018, Universitalia), ha ricevuto il Premio Orsello nella sezione Società.

Redazione:

Emyliù Spataro

Emilio Spataro, in arte Emyliù, attore, chansonnier, fotografo, grafico. Di origine calabrese cirotana, vive a Roma. Webmaster del Magazine.

Saverio Giangregorio

Attivista ANPI e Amnesty International, femminista, si occupa anche di Jus Soli e della causa degli italiani senza cittadinanza. Segue dal primo giorno la vicenda di Giulio Regeni, di cui riporta l'amaro conteggio ogni giorno sui suoi profili social. Attivista ANPI per il senso di profondo rispetto verso coloro che ci hanno liberato da nazisti e fascisti. "Siamo una democrazia e indietro non dobbiamo tornare".

Mava Fankù

Opinionista disincantata, dotata di un notevole senso dell'umorismo e di una dialettica tagliente, Mava Fankù risponderà ai lettori del nostro magazine nella sua rubrica settimanale "La posta del cuore".  Niente sfuggirà al suo giudizio, tagliente ma mai cattivo, e a chi scriverà elargirà i suoi consigli per cuori feriti, timidi, birichini , tachicardici e brachicardici.

Lorenzo Raonel Simon Sanchez

Esperto in comunicazione, divulgatore e attivista per i diritti umani della comunità LGBTQ+

Alessio Papalini

Romano, educatore, formatore e appassionato di lettura e comunicazione

PATRIZIA MIRACCO

Psicoterapeuta e giornalista. Appassionata di arte e mamma umana di Aki, una bella cagnolina a quattro zampe di 4 anni.

Shares
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

error: Content is protected !!